TECHNOIR

 

I TECHNOIR sono un duo Trip Hop/Nu Soul con base a Milano nato nel 2014, composto da Alexrandros (aka Sound Activitst): chitarre, laptop, voce e Jennifer (aka Jennyfire): voce, effetti. Alexandros ha origini greche ed è cresciuto tra l’Italia e l’isola di Kerkyra, mentre Jennifer ha origini nigeriane e ghanesi ma è stata cresciuta da genitori italiani.

Il loro sound mescola jazz, elettronica, soul, improvvisazione e una costante ricerca sonora. Il 2016 è stato un anno di intensa attività live che ha portato il duo in club come La Maroquinerie di Parigi, Santeria Social Club (opening act per Romare), Magnolia, Apollo (opening act per DAM FUNK) e BIKO a Milano, il Caffè Internazionale di Palermo e lungo tutta la penisola.

Il 2017 ha visto anche la pubblicazione dei primi 3P di NeMui (New Ecosystem Musically Improved) per la label Cane Nero Dischi, cioè una serie di EP a cadenza trimestrale raccolti nel disco di debutto pubblicato il 21 aprile 2017, intitolato appunto NeMui.

Il loro singolo “Techtube” è stato inserito nella trasmissione Mono Jazz in onda su Worldwide FM di Gilles Peterson.

Nel 2017, il duo ha fatto parte della lineup del MI AMI Festival 2017 e del DISORDER Festival a Eboli. Si è esibito alla Biennale di Venezia 2017 e alla settantesima edizione del Festival internazionale del Cinema di Locarno; ha presentato NeMui al BIKO Club di Milano, al MONK Club di Roma e nei Balcani con un tour che ha toccato Lubiana (Slovenia), Banja Luka (Bosnia-Erzegovina), Belagrado e Subotica (Serbia) e Zagabria (Croazia). A novembre dello stesso anno il duo ha preso parte al LINECHECK Festival di Milano, assieme ad artisti del calibro di Tundercat e Little Dragon, e al JAZZ:RE:FOUND Festival di Torino, in apertura al concerto di Cory Henry and the Funk Aposles. Nell’agosto del 2018 ha aperto il live di Moses Sumney per il Locus Festival 2018.

Nel mese di marzo 2019 il duo pubblica per Cane Nero Dischi il nuovo EP “AlieNation“. L’EP segna per il duo lo spostamento verso sonorità più cupe e Trip-Hop, pur mantenendo le venature Nu Soul del primo lavoro, e parla, come il titolo suggerisce, di alienazione, di perdita, della vita in gigantesche metropoli come Londra, Parigi, Milano, e del momento storico di disumanizzazione in cui stiamo vivendo.

Torna alla Lineup

I NOSTRI PARTNER